Le uniche scelte giuste.


Cecile_Kyenge (259x387) josefa-idem
Guardate le foto di queste due donne, la prima Cécile Kyenge è una politica italiana di origine congolese, ministro dell’integrazione del Governo Letta.
Nata a Kambove, nella provincia congolese del Katanga da una famiglia benestante di etnia bakunda, dopo le scuole superiori, decise di studiare medicina e chirurgia all’università, grazie all’interessamento di un vescovo, ottiene una delle tre borse di studio messe a disposizione degli studenti congolesi per frequentare medicina all’Università Cattolica del Sacro Cuore di Roma. La Kyenge arrivò in Italia nel 1983, si stabilì provvisoriamente in un collegio di missionarie laiche a Modena, dove studiò la lingua italiana e si preparò all’esame di iscrizione, per mantenersi, lavorò come badante.
Si laureò in medicina e chirurgia all’Università Cattolica del Sacro Cuore di Roma discutendo una tesi in pediatria, per poi specializzarsi in oculistica presso l’Università di Modena e Reggio Emilia. Esercita la professione di medico oculista.
Sposata dal 1994 con Domenico, ingegnere, ha due figlie adolescenti Giulia e Maisha, ora cittadina italiana. Vive a Castelfranco Emilia.
La seconda, Josefa Idem, nata a Goch il 23 settembre 1964, è un’ex campionessa di canoa (kayak individuale) tedesca naturalizzata italiana. Dal 28 aprile 2013 è ministro per le pari opportunità, dello sport e delle politiche giovanili nel governo Letta.
Campionessa mondiale e olimpica nella specialità del K1. Ha iniziato la sua carriera sportiva nella natìa Germania, ma dal 1990 vive e gareggia a livello internazionale per l’Italia. Nella sua ventennale carriera ha vinto 38 medaglie tra Giochi olimpici, mondiali ed europei. Ha partecipato a 8 edizioni delle Olimpiadi, ininterrottamente dall’edizione di Los Angeles 1984 a quella di Londra 2012. Nelle prime due Olimpiadi ha rappresentato la Germania Ovest, nelle altre l’Italia. È l’atleta femminile con più Giochi olimpici disputati in assoluto.
Attualmente vive a Santerno, frazione di Ravenna. Sposata con Guglielmo Guerrini, ha due figli.
Nel dicembre 2012 si è candidata alle primarie “Parlamentarie” del Partito Democratico. È stata quindi capolista per l’Emilia-Romagna per il Senato alle elezioni politiche del 2013, risultando eletta.
Le rispettive biografie sono state estratte da wikipedia.
Due grandi donne che danno lustro all’Italia, sono sicuro che faranno di tutto per realizzare i loro progetti politici per il bene di tutta la società italiana. Sempre che il governo tenga e il nipote di Gianni resista ai ricatti di Al Tappone.
Ci eravamo dimenticati che esistevano persone per bene come queste due donne, eppure non mancavano nella società italiana, ma erano state messe da parte, fatte salve alcune eccezioni nei partiti di sinistra. Il berlusconismo, per circa venti anni, ha imposto il tipo di donna da avanspettacolo, starlette prestate alla politica, le quali senza nessuna colpa hanno continuato a fare nelle istituzioni solamente quello che in realtà sapevano fare, atteggiandosi a parlamentari, ministre, sottosegretarie etc., devote al loro pigmalione e disposte a tutto pur di conservare privilegi che le erano piovuti addosso da quell’improvviso colpo di fortuna procurato da colui che aveva più di ogni altro saputo apprezzarne le loro grazie.
Per ritornare a quella figura di donna che la storia e la letteratura italiana avevano magistralmente rappresentato e descritto quasi come eroine della nostra società, e ridare loro la dignità e l’onorabilità conquistatasi con l’impegno civile-politico e le lotte sociali, attraverso un processo di emancipazione sempre irto di difficoltà e pregiudizi per l’atavico maschilismo di un sistema patriarcale che ne osteggiava la parità dei diritti, è stato necessario ricorrere alle neo ministre Josefa e Cecile.
Il dilagante fenomeno berlusconiano, caro soprattutto a malfattori, delinquenti, arrivisti e imbroglioni, aveva contribuito ad annullare quanto la donna si era conquistato, riportandola a quella condizione che aveva un secolo fa’, relegandola spesso ad un ruolo di mero oggetto di piacere per uomini potenti e ricchi.
cecile-kyenge-e-josefa-idem

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s